Condividi

 
Attenzione! ATTENZIONE!

Quando clicchi sul pulsante "Ordina Ora" potrebbe non aprirsi la pagina con il riepilogo dei dati del libro scelto: questo dipende dal fatto che sul tuo pc non installato un client di posta. Quindi, per completare l'ordine, devi inviare una email a: ordini@tulliopironti.it con i tuoi dati e quelli del libro scelto.
 

AL DI LA' DELLA NOTTE

AL DI LA' DELLA NOTTE

Storie di vittime innocenti di criminalit

«Questo è un libro difficile, che riapre ferite mai chiuse. Prezioso per la nostra comunità ». Paolo Siani, Presidente Fondazione Pol.i.s.

È uno sguardo nella soffitta del tempo, dove ci sono le foto in bianco e nero ormai sbiadite. Sono fotogrammi impressi nella memoria dei familiari delle vittime innocenti che raccontano ferite mai dimenticate.


Raffaele Sardo
Prefazione di Paolo Siani
Formato:14x21
Pagg.158
978-88-7937-523- 8
€ 12,00


Il libro ricostruisce, attraverso il ricordo di chi quelle foto le conosce bene, storie che devono essere di esempio per le giovani generazioni perché questo non accada mai più.

Persone che devono essere ricordate non solo per la loro tragica e assurda fine, ma per senso della memoria. Della loro e della nostra memoria. La ricostruzione sistematica delle vicende raccontate ci consegna un ritratto doloroso, che riapre ferite mai chiuse e che ha suscitato nei familiari delle vittime sdegno, angoscia, paura, pianto.

Ogni vittima qui non è più solo un nome, ma vive con la sua storia. Parlare di loro, dei loro affetti, significa rimetterle al posto giusto, nello scrigno delle cose più preziose. Dove meritano di stare, senza distinzione alcuna.

La Fondazione Pol.is. - Politiche Integrate di Sicurezza, per le vittime innocenti di criminalità e i beni confiscati - è stata costituita il 3 giugno del 2008 ed è presieduta de Paolo Siani, fratello di Giancarlo, cronista de «Il Mattino», ucciso dalla camorra nel 1985.

È lo strumento operativo attraverso cui la Regione Campania assicura il sostegno alle vittime innocenti della criminalità e ai loro familiari e implementa il sistema di governance dei beni confiscati alle mafie.


Raffaele Sardo , giornalista freelance, laureato in Scienze della comunicazione, ha cinquantatré anni. Vive e lavora nell'agro aversano, dove collabora con il quotidiano «la Repubblica». Come scrittore, ha pubblicato: Nogaro.

Un Vescovo di frontiera (Alfredo Guida Editore, 1997); È marzo, la primavera sta per arrivare. Don Peppino Diana ucciso per amore del suo popolo (Edizioni Università per la legalità e lo sviluppo di Casal di Principe, 2004); La Bestia. Camorra. Storie di delitti, vittime e complici (Edizioni Melampo, 2008).

Nel 2002 ha curato, tra l'altro, la pubblicazione del volume Nell'inferno della Domiziana. Volontari a Castelvolturno tra le nuove schiave per dare speranza e dignità alle persone, edito dall' Associazione di volontariato «Jerry Essan Masslo».


lascia un commento
blog comments powered by Disqus